Cammino Portoghese della Costa a piedi

Cammino Portoghese della Costa a piedi

670,00

PARTENZA GARANTITA CON ACCOMPAGNATORE 7/21 GIUGNO 2019

O 7/15 – 14/21 GIUGNO 

Da marzo a novembre 2019 partenze individuali

Mappa Tour

Product Description

Da Oporto a Vigo e Santiago

Partenza garantita 7 – 21 giugno 2019

DURANTE L’ANNO POSSIBILITÀ’  DI EFFETTUARE IL PROGRAMMA INDIVIDUALMENTE 

  • Percorso intero Oporto – Santiago: dal dal 7 al 21 giugno (280 km, 12 tappe / 14 notti / 15 giorni) € 1.170

  • Primo itinerario Oporto – Vigo: dal 7 al 15 giugno       (170 km, 7 tappe / 8 notti / 9 giorni) € 680

  • Secondo itinerario Vigo – Santiago: dal 14 al 21 giugno (110 km, 5 tappe + battello / 7 notti / 8 giorni) € 620

    • Trattamento di mezza pensione con bevande incluse e una cena “speciale”.
    • Camere private con bagno in strutture ricettive di medio livello (classificate Hotel o Pensión) e ubicate nei centri storici delle varie località di partenza e/o arrivo.
    • Trasporto del bagaglio: un collo per persona; bagagli extra con eventuale supplemento.
    • Accompagnatore-guida per tutta la durata del viaggio.
    • Traghetto per attraversare il Río Minho e battello per l’itinerario da Villanova de Arousa a Pontecesures.
    • “Kit del pellegrino” con credenziale della Cattedrale di Santiago e guida del percorso.
    • Assicurazione “medico bagaglio”.

    Altre coperture facoltative con supplemento.

    NOTA: Il battello da Villanova de Arousa a Pontecesures potrebbe non essere disponibile per cause meteorologiche ed altri eventuali imprevisti; in questo caso, si potrà percorrere la tappa in parte a piedi ed in parte con altri trasporti di terra.

PROGRAMMA COMPLETO STAMPABILE


 

Cammino Portoghese della Costa a piedi

Cammino Portoghese della Costa “Variante Espiritual”

PER PARTENZE INDIVIDUALI SIAMO A VOSTRA DISPOSIZIONE 348/3345494

 

Qui informazioni turistiche sulla Spagna

QUI LE INFORMAZIONI PRATICHE SUL CAMMINO DI SANTIAGO

Cammino di Santiago Portoghese a piedi

Qualche impressione sul Cammino di Santiago tratte dalla nostra guida

SETTE PASSI SUL CAMMINO DI SANTIAGO DI COMPOSTELA (la nostra guida)

INTRODUZIONE DI PADRE AGNELLO

 

“Non basta essere nel cammino quanto piuttosto essere il cammino”.

Claudia lo portava scritto nella “concha”, la conchiglia del pellegrino. Era una brasiliana, compagna di viaggio sul cammino di Santiago che avevo conosciuto a Roncisvalle.

Scrissi questa frase all’inizio del mio diario quando mi recai a Santiago nel 1998. Quelle parole erano molto evocative e mi colpirono per questo, anche se il significato più profondo l’ho compreso camminando, lo scopro man mano che cammino, anche adesso che scrivo.

Non dico niente di nuovo indicando quanto sia importante il viaggio o il pellegrinaggio nell’espressione della religiosità di tutti i tempi e di tutti i popoli. Il pellegrinaggio alla Mecca o a Gerusalemme e a Roma  per rimanere appena nell’ambito delle religioni monoteiste.

Gli stessi fondatori delle religioni esistenti sono pellegrini o ricevono la rivelazione durante un viaggio presso luoghi ritenuti “sacri”. Gli evangelisti sinottici racchiudono l’attività messianica di Gesù di Nazareth in un viaggio a Gerusalemme, mentre Buddha riceve l’illuminazione sotto il fico di Benares al termine di un pellegrinaggio.

Lo stesso Socrate, spostandoci in un ambito e in una cultura diversa, pellegrino al tempio di Apollo, comprende a Delfo la via aurea della sapienza: “Conosci te stesso!”. Mentre Omero nell’Odissea descrive il ritorno di Ulisse ad Itaca come il compimento di un  viaggio di ritorno a un’umanità perduta. Tanti gli anni di viaggio quanto i dieci anni di violenza e di guerra nell’assedio di Troia. Cammino Portoghese della Costa a piedi

E così si potrebbe continuare passando dalle religioni alla letteratura e a tante altre espressioni del genio umano, arrivando anche ad artisti e pensatori dei nostri giorni.

Chi ha percorso il cammino delle stelle, il cammino di Santiago, si accorge mentre cammina che la Cattedrale dell’Apostolo non può essere la meta, ne è solo un grandioso segno. La meta sei tu: “siempre se anda el camino!”, è l’espressione tipica che si sente quando si finisce il viaggio a Compostella. E l’inizio è stato il primo passo che ha varcato la soglia di casa in vista di questa meta, perché anche il viaggio più lungo comincia dal primo passo.

Forse la domanda posta da Dio ad Adamo nel giardino – Dove sei? – è allo stesso tempo una risposta che l’autore di Genesi dà a noi che ci interroghiamo sul perché o sulla necessità di pellegrinare e di intendere la vita come un viaggio. Forse questa domanda risponde a molte domande. I motivi per cui uno lascia casa e parte. La differenza che corre tra un pellegrino e chi, pur viaggiando, magari non lo è affatto.

E’ la sottile linea d’ombra di Konrad, il flusso di coscienza, di consapevolezza, che distingue i viaggiatori di strade percorse, i sentieri battuti dall’umanità intera, dove la differenza non è significata dai passi dati ma dalla vigilanza e dall’esserci di chi cammina. Cammino Portoghese della Costa a piedi

Si può essere sul cammino anche per caso. E’ la condizione del vagabondo che non sa dove si trova, né da dove viene e dove sta andando. Invece il pellegrino conosce bene cosa si è lasciato alle spalle e dove è diretto. Quanto si incontrerà sul cammino sarà una scoperta sempre nuova. Conferme o crisi profonde di vedute sedimentate, tratti luminosi o valli oscure, intimamente legate alla rivelazione di Dio e alla scoperta di sé.

La conchiglia, simbolo del pellegrinaggio a Compostella, riassume temi essenziali del cammino. Da un’unica origine  partono le linee della “vieira” e tutte si riconducono allo stesso punto. Come dire che da Dio siamo generati e, ciascuno per la sua strada, a Lui torniamo. La conchiglia ricorda anche il battesimo. Il pellegrinaggio è nato come forma penitenziale, per ridonare a chi è “lontano” l’innocenza delle origini. Il segno della concha è anche il simbolo del cuore. Tutte le esperienze che si vivono durante il cammino della vita devono esservi custodite, poiché Dio si rivela nella storia di ognuno ed è lì che propriamente desidera essere cercato.

“Non basta essere nel cammino quanto essere il cammino stesso”.

Agnello, pellegrino.

 Cammino Portoghese della Costa a piedi

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Cammino Portoghese della Costa a piedi”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *